Autorizzazione unica (AU) per impianti alimentati da fonti rinnovabili

Autorizzazione unica (AU) per impianti alimentati da fonti rinnovabili

Il procedimento di autorizzazione unica (AU) è previsto e disciplinato dal Decreto legislativo 29/12/2003, n. 387, art. 12, com. 3 e dal Decreto legislativo 03/03/2011, n. 28, art. 5, e la modulistica di riferimento per questo tipo di istanze è quella approvata con Decreto del Direttore generale 20/11/2012, n. 10484.

l'AU è rilasciata dalla Provincia rispettando le normative vigenti in materia di tutela dell’ambiente e di tutela del paesaggio e del patrimonio storico-artistico (Legge regionale 12/12/2003, n. 26, art. 28, com. 1, let. e-bis). Regione Lombardia può però autorizzare la realizzazione e l’esercizio di impianti  di ricerca, di sperimentazione e di impianti innovativi (Legge regionale 12/12/2003, n. 26, art. 17, com. 1, let. c, c-bis e c-ter). Sempre la Regione può rilasciare autorizzazioni e concessioni per le grandi derivazioni d’acqua (Regio Decreto 11/12/1933, n. 1775 e Legge regionale 12/12/2003, n. 26, art. 44, com. 1, let. h).

L’autorizzazione unica costituisce, dove occorre, variante allo strumento urbanistico.

La domanda di AU deve essere trasmessa esclusivamente in modalità telematica attraverso un servizio applicativo che Regione Lombardia ha predisposto all'interno della piattaforma informatica MUTA (Modello Unico Trasmissione Atti) raggiungibile dal sito web www.muta.servizirl.it (Decreto del Direttore generale 21/11/2012, n. 10545).